#Primoaprile


#Geopolitica
Gli eventi di guerra che impazzano da tutti i punti cardinali creano tensione tra i governanti e scuotono le coscienze dei cittadini e le risposte date e attesa non offrono né via d’uscita né sicurezza. Nella guerra di Gaza le ideologie di contrapposizione sembrano prendere il sopravvento e assistiamo a inutili prese di posizione che investono il mondo intellettuale con a capo le università che dovrebbero avere invece una funzione di pacificazione e non certo di rottura. La teoria dei due stati che molti al livello geopolitico vedono come la soluzione finale deve trovare la sua risposta all’interno del mondo arabo, soprattutto, che dovrà accettare la presenza israeliana come dato di fatto. Tutto ciò sembra al momento impossibile e lo stato di guerra difficilmente sarà allontanato perché gli interessi contrastanti tra occidente e oriente torneranno ad essere protagonisti. Mai come in questi anni la geopolitica si trova al centro di una contrapposizione tra due modi di intendere la società moderna. Se chi è impegnato nel procedere verso la propria egemonia tenesse invece in considerazione la vera battaglia che si deve intraprendere contro l’emergenza e il riscaldamento, molte delle intelligenze e della loro conseguente crescita tecnologica potrebbe trovare una nuova strada per il benessere del pianeta.


#UE: Nuove Norme per la Gestione dei Rifiuti e il Riciclaggio
Lunedì 25 marzo, il Consiglio dell’Unione Europea ha votato all’unanimità per l’adozione di nuove norme riguardanti la gestione dei rifiuti e il riciclaggio, trasformandole in legge dell’UE. Le nuove disposizioni mirano a promuovere una gestione più efficace dei rifiuti a livello locale, riducendo le esportazioni verso Paesi terzi e incentivando il riciclaggio delle materie prime. In particolare, le nuove norme impongono restrizioni più severe sulle esportazioni di rifiuti verso Paesi non membri dell’UE o dell’OCSE, garantendo che i rifiuti inviati siano trattati in modo sostenibile e rispettoso dell’ambiente.


#Approvato Regolamento Euro 7 per Ridurre le Emissioni di CO2 e Inquinanti
Il Parlamento Europeo ha dato il via libera definitivo al regolamento Euro 7, un accordo che stabilisce norme più rigorose per le emissioni di gas di scarico dei veicoli stradali. L’accordo, che segue l’approvazione unanime dei 27 Paesi membri dell’UE, mira a ridurre ulteriormente le emissioni di CO2 e inquinanti atmosferici provenienti dal trasporto su strada. Le nuove disposizioni mirano a migliorare il controllo delle emissioni di inquinanti atmosferici e prevedono test delle emissioni su strada più realistici, riflettendo le diverse condizioni di guida in Europa.


#Il Trend della Sostenibilità in Italia attraverso le Ricerche su Google
In un’epoca in cui le domande su Google riflettono sempre più il nostro interesse e impegno verso la sostenibilità, l’Osservatorio Karma Metrix 2023 emerge come uno strumento cruciale per comprendere l’evoluzione della relazione degli utenti italiani di Internet con la sostenibilità. L’indagine, basata sulle ricerche su Google nel periodo gennaio-dicembre 2023, offre uno sguardo approfondito sull’interesse del pubblico italiano per la sostenibilità ambientale, con particolare attenzione alla mobilità sostenibile e alla crisi climatica. I dati mostrano un aumento significativo delle ricerche legate alla mobilità sostenibile, con “Tesla” al primo posto tra le parole chiave più cercate, seguita dal “cambiamento climatico”. Questo riflesso del crescente interesse per i veicoli elettrici e l’innovazione nel settore della mobilità è indicativo di un cambiamento nelle abitudini degli utenti italiani. L’analisi dell’Osservatorio Karma Metrix rivela anche un cambiamento nell’approccio degli italiani all’Agenda 2030 delle Nazioni Unite, con un interesse crescente verso i singoli obiettivi piuttosto che verso il concetto generale. Questo suggerisce una maggiore richiesta di approfondimento su temi specifici, indicando una crescente consapevolezza e impegno verso una sostenibilità più ampia.

 

A cura di Fabio Cortese e Marco Barone